F1, Gp Russia: Vettel è un fulmine, miglior tempo nelle libere

0 363

Il tedesco della Ferrari è il più veloce a Sochi, alle sue spalle Raikkonen e le due Mercedes

SOCHI – Comincia con una significativa prova di forza il week end russo della Ferrari. Dopo il trionfo in Barhein, gli uomini di Maranello si sono presentati sul circuito di Sochi ostentando vistosamente il loro ruolo di outsider, visto che il tracciato, almeno sulla carta, dovrebbe favorire la Mercedes. Ieri era stato Vettel in persona a “scaricare” sui concorrenti le attese della vigilia, e la relativa pressione: “Il grande  favorito – aveva  detto il tedesco – non può non essere considerato Hamilton”.

Accesi i motori, però, la musica è cambiata improvvisamente. La Ferrari è sembrata in grandissima forma, facendo segnare il miglior tempo sia nelle prove libere della mattina, sia in quelle del pomeriggio. Ma, cosa ancora più importante, ha mostrato un ottimo passo gara, soprattutto con le gomme ultrasoft, la cui durata è considerata oggi uno degli elementi chiave di una gara che si preannuncia caratterizzata da una strategia – quasi obbligata – a una sola sosta.  “Credo che possiamo essere contenti” ha detto Vettel.

Lo stesso certo non può dirsi per la Mercedes. Atteso come protagonista annunciato, il team anglo tedesco, è sembrato spesso in difficoltà. Sia nel giro veloce, né Hamilton né Bottas si sono mai nemmeno avvicinati ai tempi della Ferrari, sia sul passo gara. In particolare Hamilton ha faticato un po’ troppo a prendere confidenza con il tracciato commettendo molti errori (in particolare all’ingresso della curva 2). Di solito c’è il rischio che il venerdì i team si nascondano o facciano pretattica. Ma l’impressione è che oggi tutti abbiano corso più per capire le reali potenzialità della “gomma viola” (la ultrasoft, appunto) che qui a Sochi farà il suo debutto, che non per ingannare gli avversari.

A quanto pare la vera differenza, la Ferrari la fa nel secondo settore, che dovrebbe dunque essere quello decisivo per la gara. La Mercedes in tre edizioni disputate qui a Sochi, sino ad oggi ha lasciato le briciole agli avversari. Letteralmente. Tre pole position, tre vittorie, due secondi posti. E sempre in testa in ogni giro. Un ruolino di marcia mostruoso, che visto da qui, da questo venerdì di prove libere, oggi è a rischio. Uno scenario opposto a quello ferrarista. L’ultima pole risale a Singapore 2015. I tempi per aggiornare le statistiche sembrano maturi.

TEMPI LIBERE
Seconda sessione

1. Sebastian Vettel (Ger) Ferrari 1:34.120
2. Kimi Raikkonen (Fin) Ferrari 1:34.383
3. Valtteri Bottas (Fin) Mercedes 1:34.790
4. Lewis Hamilton (Gbr) Mercedes 1:34.829
5. Max Verstappen (Ola) Red Bull – TAG Heuer 1:35.540
6. Daniel Ricciardo (Aus) Red Bull – TAG Heuer 1:35.910
7. Felipe Massa (Bra) Williams-Mercedes 1:36.261
8. Nico Huelkenberg (Ger) Renault 1:36.329
9. Kevin Magnussen (Dan) Haas – Ferrari 1:36.506
10. Sergio Perez (Mex) Force India – Mercedes 1:36.600
11. Esteban Ocon (Fra) Force India – Mercedes 1:36.654
12. Fernando Alonso (Spa) McLaren 1:36.765
13. Jolyon Palmer (Gbr) Renault 1:36.771
14. Romain Grosjean (Fra)  Haas – Ferrari 1:37.039
15. Carlos Sainz Jr (Spa) Toro Rosso – Renault   1:37.083
16. Stoffel Vandoorne (Bel  McLaren 1:37.125
17. Daniil Kvyat (Rus) Toro Rosso – Renault 1:37.300
18. Pascal Wehrlein (Ger) Sauber – Ferrari 1:37.441
19. Lance Stroll (Can) Williams-Mercedes 1:37.747
20. Marcus Ericsson (Sve) Sauber – Ferrari 1:37.819

Prima sessione
1. Kimi Raikkonen (Fin) Ferrari 1:36.074
2. Valtteri Bottas (Fin) Mercedes 1:36.119
3. Lewis Hamilton (Gbr)  Mercedes  1:36.681
4. Max Verstappen (Ola) Red Bull – TAG Heuer 1:37.174
5. Sebastian Vettel (Ger) Ferrari 1:37.230
6. Daniel Ricciardo (Aus) Red Bull – TAG Heuer 1:37.290
7. Sergio Perez (Mex) Force India – Mercedes 1:37.457
8. Felipe Massa (Bra)  Williams-Mercedes 1:37.900
9. Lance Stroll (Can) Williams-Mercedes 1:37.944
10. Esteban Ocon (Fra) Force India – Mercedes 1:38.065
11. Daniil Kvyat (Rus) Toro Rosso – Renault 1:38.496
12. Kevin Magnussen (Dan)  Haas – Ferrari 1:38.747
13. Fernando Alonso (Spa)  McLaren 1:38.813
14. Carlos Sainz Jr (Spa) Toro Rosso – Renault   1:38.976
15. Jolyon Palmer (Gbr) Renault 1:39.158
16. Romain Grosjean (Fra) Haas – Ferrari 1:39.533
17. Stoffel Vandoorne (Bel)  McLaren 1:39.541
18. Pascal Wehrlein (Ger) Sauber – Ferrari 1:39.731
19. Marcus Ericsson (Sve) Sauber – Ferrari 1:40.079
20. Sergey Sirotkin (Rus) Renault

80%
Ottimo
  • Design

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

quattro × tre =