Serie B: pari del Perugia, ora il Frosinone può andare a +10 sul quarto posto. La classifica

Il Perugia di Bucchi non dà seguito alla vittoria della scorsa settimana contro la Pro Vercelli e non va oltre lo zero a zero contro lo Spezia di Domenico Di Carlo

0 545
Alla fine tra Perugia e Spezia ne è uscito un pareggio senza reti, aumentando i rischi di non veder disputati i play off, se Frosinone e Verona incrementeranno ulteriormente il proprio vantaggio sulla squadra umbra, che con il punto ha tuttavia mantenuto la quarta posizione in classifica (ma potrebbe essere raggiunto dal Benevento). Davanti agli oltre 10mila del Curi si è giocata una gara incerta sino alla fine, non senza emozioni. Meglio in avvio lo Spezia, che al 6′ ha creato il primo brivido con un micidiale diagonale di Granoche (sull’intuizione di Piccolo), che si è andato a stampare sul palo.
Dopo un tentativo dall’altra parte del 18enne Di Nolfo (schierato a sorpresa da Cristian Bucchi per sopperire alle tante assenze) è stato ancora lo Spezia ad andare vicino al gol con lo stesso Granoche, che sull’assist ancora di Piccolo ha impegnato il portiere Brignoli, che ha respinto con il piede. Per vedere il Perugia realmente pericolo si è dovuto aspettare il 28′, quando è stato ancora Di Nolfo a creare l’illusione del gol, colpendo l’esterno della rete dopo essersi destreggiato elegantemente al limite dell’area. La partita è rimasta costantemente vivace, con azioni da una parte e dall’altra e con lo Spezia protagonista dell’ultimo sussulto prima del riposo, rendendosi pericoloso con Mastinu. Nella ripresa si è visto in campo un Perugia più intraprendente, con Bucchi che ha cambiato l’assetto della squadra inserendo prima Ricci e poi anche Di Carmine e Monaco
80%
Interessante
  • Design

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

due × 2 =