Tre volte 10, una notte da campione

Maradona si racconta al teatro San Carlo

0 457

Brividi, passione, amore incondizionato, tre volte 10 è tutto un sentire,  è un’emozione da vivere. Lo spettacolo teatrale scritto da Alessandro Siani si apre con rumorosi applausi che accompagnano l’entrata del dio del calcio. Molti sono gli ospiti che si susseguono sul palco, da Gianni Minà a Pasquale Palma, comico di Made in Sud, grazie ai quali si ripercorrono i momenti salienti della storia di Maradona al Napoli. Il suo arrivo, il 4 Luglio del 1984, ha segnato per sempre la storia del Napoli e dei suoi tifosi ed è per questo che coloro i quali erano presenti al teatro hanno trasformato la caratteristica atmosfera sacrale di uno dei più celebri teatri lirici in una calorosa arena calcistica. Non mancano le lacrime di Diego, che ora nell’ascoltare le parole scambiate con la madre ai tempi dell’era Napoli, ora rivivendo gli esemplari gol segnati da lui stesso, si lascia andare a gocce di malinconia che si perdono una ad una tra gli applausi del pubblico. Non importa quanto tempo sia passato per Diego, che non si ritiene un traditore (ogni riferimento non è da ritenere casuale), rivedere quelle immagini lascia sempre un po’ di gioia e un pizzico di amaro in bocca, sintomo che il cuore di Maradona è sempre lì tra i meandri più oscuri della città e le zone radiose.

90%
Ottimo
  • Design

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

17 − tre =